Realizzazione siti web Rimini, creazione siti internet responsive, sviluppo siti e-commerce, blog, portali web, siti aziendali

 

Realizzazione siti web: la passione prima di tutto

Fusce accumsan enim et arcu.
Per avvicinarsi alla realizzazione siti web serve innanzitutto la passione. La realizzazione siti web può richiedere molte doti o in verità nessuna. Perchè dico questo? Perchè è importante soprattutto lo spirito con il quale si vuole affrontare questo settore. Sei un creativo e la grafica è la tua passione? Forse allora dovresti concentrarti sul campo del Web Design. Adori smanettare con i codici? Magari la tua strada è nella programmazione pura. Posizionare un sito web ti renderebbe la persona più felice e soddisfatta sulla faccia della terra? Magari sei un futuro esperto SEO che aspetta solo l?occasione giusta per farsi notare. Staresti tutto il giorno su Facebook, Twitter e compagnia bella? Lo sai che c?è un lavoro fatto apposta per te chiamato Social Media Expert? O forse ti piace tutto questo ma non al punto da volerti specializzare. Quindi in realtà cosa saresti? Un webmaster o sviluppatore siti web o ancora web developer. Lo sviluppatore di siti web in realtà deve avere dimestichezza un po? con tutti gli strumenti delle figure sopraelencate. Ovviamente non si pretende che sia un esperto in ogni settore, ma i linguaggi deve masticarli tutti, perchè per realizzare un sito web di successo occorreranno tutte quelle competenze. Una grafica accattivante, un codice pulito, ottimizzazione delle pagine web per consentire ai motori di ricerca di indicizzarle, integrazione con i social network, che oramai sono un ?must? per ogni sito web che non appartenga al Medioevo.

Per realizzare siti web vincenti buttati nella mischia, sbaglia ed impara

Credi di avere tutte le capacità grafiche, creative, tecniche necessarie ad avvicinarti al settore della realizzazione siti web? Si? Allora non ti manca niente per ?buttarti nella mischia?, provare e?. sbagliare. Come? Fai come la sottoscritta. Ti compri qualche dominio e inizia a giocarci un po?. In uno magari ci metti un sito in html ed inizi a modificarlo con un editor di testo, in un altro ci installi WordPress e cominci a testare temi e plugins. Poi magari ti apri i fogli di stile e cerchi di capirci qualcosa. Si inizia così. A me ad esempio al momento manca una conoscenza approfondita del PHP e del MySql, che in WordPress ti aiutano a fare la differenza. So l?indispensabile, questo si. Modifico documenti in PHP, mi muovo in PHPmyAdmin, mi è capitato di intervenire nelle tabelle, ho modificato alcuni files di WordPress, qualche tema e anche qualche plugin. Ho creato alcuni child themes e uno di questi è anche piuttosto strutturato. Insomma, ho avuto e sto avendo tante piccole grandi soddisfazioni. Senza aver fatto corsi, a parte qualche webinar gratuito online. Leggo molto. Questo si. Libri su libri riguardanti argomenti specifici.

L?importanta dei contenuti e dei commenti nella realizzazione siti internet

Ma c?è qualcosa che non ti ho detto e che ti può aiutare a fare la differenza nella realizzazione siti internet. L?italiano. Sto dando i numeri? Ma no! Intendo dire che occorre che tu sappia scrivere correttamente in italiano (o nella lingua con la quale vuoi posizionarti sul mercato). I contenuti di un sito o di un blog sono infatti quelli che ti consentiranno di conquistare nuovi lettori/visitatori che saranno l?anima della tua creazione, quindi dovrai anche improvvisarti scrittore e giornalista. Saranno i tuoi lettori infine, grazie allo spazio riservato ai commenti, a dare al tuo sito o blog quella unicità e spontaneità che gli consentirà di distinguersi nella giungla dei siti e blog che popolano il web.

Tutorial sulla creazione siti web

Fusce accumsan enim et arcu.

Se sei capitato/a su questa pagina è perchè almeno una volta ti sarai posto il quesito: come fare un sito? Desidero approfittare di questa pagina per spiegarti i passi principali che portano allo sviluppo di un sito web.

    Potremmo suddividerli in 5 step:
    • 1) scelta del dominio: l?indirizzo sul quale si trovano i siti web

    • 2) scelta dell?hosting provider: lo spazio sul quale vengono ospitati i siti web

    • 3) progettazione e realizzazione siti web: grafica e programmazione dei siti web

    • 4) ottimizzazione siti web: creazione di strutture che consentano agli spider dei motori di leggere i siti web in maniera ottimale

    • 5) posizionamento siti web: segnalazione dei siti web a motori e directory e tecniche di link building
      • Scelta del dominio per lo sviluppo siti web

        Prima di pensare alla creazione di un sito internet occorre pensare alla scelta del dominio, cioè dell?indirizzo del sito, una scelta purtroppo non semplice. Anzi. Intanto occorre comprendere il target che si vuole raggiungere per decidere l?estensione del dominio. Target internazionale? Target locale? Ci sono estensioni per tutti i gusti. Dal .com e .net per domini internazionali al .it per l?Italia, .de per la Germania, .co.uk per l?Inghilterra e così via. Ci sono anche domini regionali e provinciali. Nel mio caso ad esempio c?è il dominio .rn o .rimini. La seconda ardua scelta riguarda il nome. Se si possiede un?azienda si potrebbe decidere di scegliere il nome di questa. Se si ha un blog, si può fare come la sottoscritta e chiamarlo con il proprio nome e cognome, o eventualmente unire il proprio nome al settore del quale si vuole parlare. Se però tra i vari obbiettivi c?è anche quello del posizionamento, secondo me vale la pena di valutare nome aziendale (o nome personale) unito alla parola chiave principale, quella che rappresenta un po? tutto il sito o blog. C?è chi dice che la URL del dominio ormai non conta molto, ma sarà vero? Primo, identifica il tuo brand. Secondo, aiuta i motori a comprendere di cosa parla il tuo sito web. Basta osservare uno stupendo plugin SEO per WordPress (WordPress SEO di Yoast) per comprendere l?importanza del dominio. Infatti quando fa la diagnosi delle pagine, tra i possibili errori troviamo quello della URL senza parola chiave all?interno. Quindi la scelta del dominio può sembrare una cosa di poco conto, una fastidiosa parentesi durante lo sviluppo di un sito web. Invece si tratta di un passo estremamente importante. Il dominio deve essere corto, facile da ricordare, che, come ho già detto poco fa, faccia comprendere ai motori di cosa parla il sito.

        Scelta dell'hosting provider per la progettazione siti web

        Ancora uno step prima della vera e propria realizzazione del sito. Sto parlando della valutazione attenta dell?hosting al quale ti appoggerai. E? importante per vari motivi: l?assistenza, l?efficienza e persino il posizionamento. Come mai ti parlo di posizionamento? Perchè siti web che si rivolgono ad utenti italiani dovrebbero appoggiarsi ad un hosting italiano, mentre siti internet che si rivolgono ad un pubblico estero dovrebbero scegliere un hosting che abbia base nel luogo in cui desiderano posizionarsi. Quindi se desideri uscire nei risultati di ricerca di Google.it ti conviene scegliere un hosting provider italiano. Se invece vuoi che il tuo sito o blog esca nei risultati di Google francese, è meglio far cadere la scelta su un hosting francese.. I motori valutano la provenienza dell?hosting attribuendo a questo fattore una discreta importanza. Se è l?Italia io mio obbiettivo, posso scegliere tra diversi hosting provider, ma la mia opinione è che, un po? come avviene per i domini, i motori valutino anche la vecchiaia e quindi l?affidabilità di un hosting provider. Ecco perchè io personalmente ho scelto Aruba per alcuni siti e Netsons per altri. Il primo è sul mercato da tantissimi anni, ha i suoi difetti, ma non mi è mai capitato di vedere uno dei miei siti ospitati da questo server offline. Il secondo è più giovane, ha i suoi problemucci (ogni tanto i siti cadono) ma nell?insieme non è male e quindi è un?ottima alternativa ad Aruba. Oggi moltissimi webmaster utilizzano hosting non italiani come Hostgator, GoDaddy, Bluehost, ma nonostante io comprenda l?inglese piuttosto bene, continuo a preferire per i miei siti web il made in Italy. La morale è che creare siti web, se non si hanno grosse pretese, non è difficile. Trovare un buon servizio hosting invece è tutt?altro che facile, poiché trovare il buon rapporto costo / qualità richiede una discreta conoscenza del settore. Se si hanno dubbi meglio andare sui prodotti presenti da più tempo sul mercato.

        Creazione siti internet: la progettazione del sito

        Adesso inizia la parte divertente. La creazione del sito web. Se si hanno pretese riguardo alla grafica, conviene contattare un grafico esperto che se ne occupi. Se invece si preferisce optare per il fai da te, sicuramente meno costoso, si possono utilizzare programmi di grafica gratuiti. Un esempio è Gimp. Se sei disposto a pagare c?è il famoso Photoshop. Terminato il progetto della grafica occorre costruire la struttura del sito internet. Il web è pieno di editor per la creazione siti web gratuiti e a pagamento. Molti webmaster utilizzano Dreamweaver, che viene fornito assieme ad un tutorial che consente di apprendere l?arte della realizzazione siti web. L?unica controindicazione è il costo per l?acquisto del programma, veramente alto. L?alternativa è quella di utilizzare un editor come ad esempio Bluegriffon, uno strumento gratuito ma se desideri utilizzare alcune funzionalità o leggere il manuale tecnico per utilizzarlo correttamente, occorre pagare. Per i più esperti e gli amanti del codice, un editor testuale (ma non WYSIWYG cioè senza anteprima) veramente valido è Atom. Infatti, pur utilizzando WordPress per i miei siti e blog, l?html rimane nel mio cuore e ogni tanto mi diverto a realizzare un sito con un editor senza usare CMS che rendono tutto più facile e veloce ma tolgono un po? il gusto agli smanettoni come la sottoscritta (a meno che non si tratti di intervenire sul codice dei temi, allora è tutta un?altra storia). Se non ti intendi di grafica web o non sei interessato particolarmente ad essa, puoi rivolgerti ad un professionista che si occupi in maniera seria di questa parte importantissima. Io faccio tutto da sola, ma da autodidatta. Non sono né un programmatore né un grafico, quindi potrei definirmi una web developer (sviluppatore siti web) ma in realtà non sono neppure quello perchè non ho partita Iva ed il mio è solo un hobby che a volte mi porta a prestare la mia assistenza ad altri per siti web e blog di aziende e professionisti. Quindi cosa sono esattamente? Un?appassionata che ama condividere con altri la sua passione sfrenata per il web e che utilizza per i suoi siti e blog alcuni strumenti normalmente usati da professionisti del settore quali esperti SEO, grafici, programmatori, web designer, webmaster.

        Ottimizzazione siti web: aiutare gli spider dei motori

        La struttura del sito web, come dicevo prima, deve essere ottimizzata, in quanto ci sono una serie di parametri da rispettare perchè gli spider dei motori di ricerca (Google, Yahoo!, Bing, e altri) possano indicizzare correttamente il sito. Sono disponibili online, gratuitamente, dei tool che consentono di verificare velocità di caricamento, ottimizzazione delle immagini, ed altre variabili importanti per il posizionamento del sito. Io ad esempio ne utilizzo alcuni ;). Infatti quando si parla di realizzazione siti web non si intende solo la progettazione e creazione di un sito, magari utilizzando un template o un tema già pronto. Occorre intervenire sulle varie componenti che aiutano a posizionare il sito web come tags, contenuti, immagini, video, authorship, metadati, ecc?

        Posizionamento siti web: farsi trovare nei risultati di ricerca

        Il sito internet, come appena detto, necessita di essere ottimizzato per poi essere proposto ai motori e poter risultare ben posizionato nei risultati di ricerca. Per il posizionamento del sito si deve utilizzare una serie di operazioni: tecniche di link building (es. post con back-links al sito sui forum, segnalazione del sito a directory, guest posts in blog che trattano argomenti inerenti al proprio, commenti nei blog che trattano di tematiche simili alle proprie, ecc..), segnalazione del sito web ai motori di ricerca, sitemap, social bookmarking, condivisione di articoli scritti nel proprio blog sui social network per rendere i propri contenuti virali ed aumentare il traffico verso il proprio sito internet, creazione di immagini e video da condividere nei social network tramite le proprie pagine o i propri profili, e-books, e tantissime altre tecniche . Sarà sufficiente documentarsi sul web. Ora che in breve ho descritto in cosa consiste la creazione di un sito web e ne ho approfittato per raccontare qualcosa in più di me e sulla mia passione per il web. Sono certa che molti di coloro che stanno leggendo questo breve tutorial si staranno già dilettando nella costruzione del loro primo sito web. Del resto non era rivolto certo a professionisti del settore, che riterranno sicuramente scontato e banale ciò che ho scritto. Buon lavoro dunque a tutti i novelli webmaster che mi stanno leggendo e con le Web Agency che dovessero capitare in questo sito mi scuso in anticipo se ho scritto banalità ma questo blog è rivolto ai profani e non agli addetti ai lavori. Ha l'ambizione infatti di fungere da guida per aziende e professionisti che vorrebbero promuovere la presenza online dei loro prodotti e servizi e non sanno come iniziare.

        Autore: